Inspirai.
Espirai.
Mi sembrava di impazzire,
ma mi succedeva spesso.
-Bukowski
|Francesca
Anonimo asked: "Saresti bella se pesassi 45 chili"

Sei bellissima soprattutto perchè non pesi 45 chili.

Anonimo asked: "negra di merda torna nel tuo paese di prostitute"

Che gente di merda!

questavitasadite asked: E io voglio stare con te per tutta la vita ma lo dico seriamente, perché mi sono reso conto che non posso stare con altre ragazze che non siano te, perché non ci sto bene come quando sto con te, con te sto benissimo, sono a casa, sei tu la mia casa❤️❤️

Ohw.

Che amore!

questavitasadite asked: "cosa dovevi dirmi?" "lo sai già" "no non lo so" "si dai, l’hai capito" "magari si, però voglio che me lo dici tu, sono due cose dai.. dai" "che mi piaci ancora, che sono ancora innamorato di te Giada, mi sei mancata un sacco, sono un coglione, me la dai un seconda possibilità?

-

prigionieradellatimidezza:

eraintempestacomeilmare:

la prima foto in cui l’italiano viene tradotto in inglese

questa foto la rebloggherò sempre haha 

"Tutti bravi a dire che ti meriti di più e quando ottieni ciò che meriti non lo meriti più.”
Nitro. (via sechiudogliocchinoncisei)
fretears asked: Mi sono innamorata del tuo blog. E' a dir poco meraviglioso. <3

Grazie di cuore.
Ti abbraccio.

"Gli abbracci. Esiste cosa più bella degli abbracci?
Gli abbracci lunghi, spesso accompagnati da lacrime, quelli rapidi, dati quasi per sbaglio.
Gli abbracci che precedono un addio, una lunga separazione, così intrisi di tristezza e nostalgia che vorremmo non avessero mai fine.
Gli abbracci in stazione, all’ aeroporto, quando finalmente si ha vicino la persona amata.
Gli abbracci mattutini che ti rendono la giornata migliore.
Gli abbracci fatti dondolandosi teneramente sulle gambe come bambini.
Gli abbracci dolci.
Gli abbracci prepotenti che ti stritolano.
Gli abbracci simili a carezze.
Gli abbracci per chiedere scusa.
Gli abbracci per dire “resta”.
Gli abbracci per trattenere e quelli per partire una volta per sempre.
Gli abbracci sinceri, sempre, perché di falsi non ne possono esistere.”
— (via collezione-di-ricordi)
"Le sussurai che lei non era affatto debole, era straordinariamente fragile e potente come tutte le persone forti e profonde.”
Margaret Mazzantini. (via lostinthehazeofadream)

mivolevidiversamasonoquesta:

ilgelo-dentro-me:

calmaredentro:

fossilbird:

Sarebbe bello, già.

Eh

ora però.

mi scrivete una cosa che vi hanno detto che non scorderete mai? bella o brutta che sia.

"Potrei parlarti e dirti ciò che provo, ma non so dove cercarti e in più non so dove mi trovo.”
Kaos one. (via stringimipiuchepuoi)
"Il punto è che quando hai quindici, sedici, diciassette anni puoi fare tutto, puoi permetterti di sbagliare. Ed è bellissimo e nemmeno ce ne rendiamo conto. É l’età del saltare scuola e falsificare la giustifica. I maglioni troppo larghi, i thè sotto le coperte, la domenica pomeriggio, con gli amici. Le cicatrici sulle braccia. Le scritte sulle porte dei bagni di scuola. É l’età degli errori, l’età che non torna, l’età che qualsiasi cosa fai puoi sempre rimediare. É l’età dei pianti per cose che non sono niente e sembrano tutto, l’età dei primi amori, i primi baci, il dolore di quando finisce, e i “per sempre” che non lo saranno mai. Ci mettiamo in gabbia per paura della vita senza renderci conto che la vita vera è proprio ora, quella che a trent’anni vorremo poter rivivere. Siamo una generazione dannata, bruciata, andata, spirata. Siamo la generazione di facebook, di twitter, instagram e tumblr. Degli screen delle conversazioni, dei messaggi troppo lunghi, dei compiti infiniti, dei dilatatori, dei tatuaggi. Dei “Voglio vivere a Londra”, “Voglio vivere a New York”. Delle poesie sui banchi di scuola, i film visti milioni di volte, le amicizie a distanza, le stazioni, i treni, le insicurezze. É bellissimo, è bellissimo, e non ce ne rendiamo conto. Io non me ne rendo conto. É ora di cominciare a gridare, ridere, respirare. Vivere fino a consumarsi la pelle e le ossa. Vivere fino a consumarsi l’anima.”

ragazzo-di-ghiaccio (via ragazzo-di-ghiaccio)

Vivere fino a consumarsi l’anima.

"Non è gelosia: È solo rabbia. Rabbia dovuta al fatto che, nonostante tutto, siamo tutti così facilmente sostituibili.”

(via il-mister-sottone)

esatto

(via quandoteneseiandato)

cercavomestessadentroalmare:

A scrivere le frasi di Nesli sui muri della scuola.

©